Acquasanta

A Nereide, mia Madre.
A quando nuotavo nelle tue acque ed eravamo un solo essere.

Acquasanta parla di acque termali e di corpi che in esse si immergono come in un rito purificatore, alla ricerca di uno stato di grazia, una cura fisica e spirituale, una benedizione.
Il progetto, iniziato tra Italia e Ungheria, è un percorso di ricerca sulle forme e i significati socio-culturali e ambientali delle acque nella contemporaneità, un’evocazione della complessa relazione uomo-natura, un omaggio al mondo liquido e al valore delle risorse idriche come bene comune e fonte di vita.
Santa è l’acqua che nasce dal ventre della terra.